logo-colori-ridimensionato_1472809254880
23/02/2019, 15:01



Trasferimento-di-dati-personali-in-caso-di-hard-Brexit,-indicazioni-dall’EDPB


 



Il Comitato Europeo per la Protezione dei Dati(EDPB) ha adottato una notainformativa destinata alle aziende e alle autorità pubbliche sui trasferimenti didati a norma del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) in casodi Brexit senza accordo con l’Ue (cosiddetta "hard Brexit" o "no-deal Brexit"). Infatti, in assenza di accordo, dalle ore 00.00 del30 marzo 2019 il Regno Unito diventerà Paese Terzo.
La notaindividua cinque step che aziende e pubbliche autorità europee dovranno porrein essere in caso di trasferimento di dati personali verso il Regno Unito:
  1. Identificarequali trattamenti implicano un trasferimento di dati personali verso il RegnoUnito;
  2. Individuareuno strumento appropriato per il trasferimento di dati personali. In assenza diuna decisione di adeguatezza, l’EDPB elenca gli strumenti appropriati:clausole-tipo di protezione dei dati, clausole di protezione dei dati "sumisura", norme vincolanti d’impresa, codici di condotta, meccanismi dicertificazione, le deroghe previste dall’art. 49 del GDPR utilizzate adeterminate condizioni e gli strumenti specifici di trasferimento adisposizione delle autorità pubbliche;
  3. Implementare,entro il 30 marzo 2019, lo strumento scelto per il trasferimento;
  4. Indicarenella documentazione interna i trasferimenti di dati personali verso il RegnoUnito;
  5. Aggiornarele informative sulla protezione dei dati.
Viceversa,in merito al trasferimento di dati personali dal Regno Unito ai Paesi membridell’UE, il Governo del Regno Unito indica una continuità della liberacircolazione dei dati personali anche in caso di hard Brexit.


1

S T U D I O A N I T A


facebook
twitter
linkedin

Studio Ing. Oppini | Partita IVA 02174120200 | Tutti i diritti riservati

Create a website